Terroir a Montalcino

Montalcino, luogo magico e suggestivo nel cuore della Toscana, è universalmente famoso per il suo vino, uno dei migliori prodotti mondiali, stiamo parlando del Brunello di Montalcino. Ma cosa rende così speciale questo leggendario prodotto? L’ambiente pedoclimatico di Montalcino è sicuramente uno dei fattori che, combinato all’impeccabile know how locale, ha contribuito alla sua fama mondiale. Detto ciò, non ci rimane che andare alla scoperta di questo territorio leggendario.

INDICE

Suoli e Aspetto

Il terroir di Montalcino è caratterizzato da una composizione geologica particolare, in un bellissimo palcoscenico che si compone di dolci colline e boschi dalla fitta vegetazione, che rendono l’ambiente circostante fresco, qualità che si rispecchia nei vini della zona. I suoli vantano la presenza di suoli argillosi e ricchi di scheletro, ideali per la coltivazione della vite. La diversità dei suoli è data dalla presenza di una vasta gamma di minerali, quali marna, calcare, argilla e composti alluvionali, che rendono la terra molto fertile e adatta alla crescita della vite. Questi materiali, insieme, permettono l’esecuzione di un vino quasi impeccabile, capace di combinare finezza a struttura, potenza tannica ad estrema eleganza aromatica e rendono inoltre ospitale, per il Sangiovese, queste distese di colline.

Clima

Il clima della zona è di tipo mediterraneo, con estati calde e asciutte e inverni freschi e umidi. Le precipitazioni, generalmente elevate nei mesi invernali, riducono drasticamente nella stagione estiva, favorendo la crescita e la maturazione dei grappoli di Sangiovese. Inoltre, l’elevata altitudine del territorio, che arriva fino a 600 metri sul livello del mare, conferisce al vino una notevole freschezza ed equilibrio oltre che notevole concentrazione di aromi.

Know How

Il know how dei viticoltori locali è un’altra importante componente del successo del Brunello di Montalcino. Questi viticoltori, che conoscono bene il territorio e le sue peculiarità, hanno sviluppato tecniche di coltivazione e di vinificazione che rispettano l’ambiente e mantengono la qualità dei prodotti. La produzione del Brunello di Montalcino prevede una rigorosa selezione delle uve, che vengono raccolte a mano e trasformate in vino attraverso processi di vinificazione che si basano sull’utilizzo di tecnologie moderne combinate alla perfezioni con le vincenti usanze tradizionali. Il vino viene poi invecchiato in botti di rovere, dove acquisisce note di legno e spezie oltre che un sorso elegante ma al contempo robusto.

Conclusione

In sintesi, l’ambiente pedoclimatico di Montalcino, la composizione dei suoli, le condizioni climatiche e il know how dei viticoltori locali sono le tre componenti che influiscono sulla crescita e sulla maturazione dei grappoli e sullo sviluppo del carattere del vino. Grazie a queste tre componenti, il Brunello di Montalcino rappresenta un esempio eccellente di come natura e uomo possano lavorare in armonia per creare un prodotto di altissima qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *